Inaugurata il 06.05.2022 la nuova sede di AMETI

/ / News

Polimeccanico, meccanico di produzione, aiuto meccanico, progettista meccanico, operatore in automazione, montatore in automazione, elettronico, informatico, operatore informatico e mediamatico. Sono le dieci professioni per le quali dal settembre 2021 l’Associazione Industrie Metalmeccaniche Ticinesi offre un unico e nuovo tetto formativo inaugurato venerdì 06.05.2022 alla presenza dei vertici dell’Associazione e delle autorità cantonali e comunali.

Dotata di nuove strumentazioni, aule e laboratori tecnici, la soluzione logistica è stata voluta, dopo vent’anni trascorsi nella sede di Giubiasco, per integrare questa realtà nel Campus formativo di Bodio, nato sei anni orsono e che vede fra i promotori AET e altre quattro industrie della regione desiderose di unire le forze in un ambito in costante evoluzione, quello della tecnologia, strettamente connesso alle modalità d’insegnamento che si vogliono all’avanguardia per vincere le sfide presenti e future.

“Abbiamo e avremo sempre più bisogno di bravi professionisti. Giovani che nel nostro centro impareranno ad approcciarsi alle nuove tecnologie e a delle tecniche di insegnamento al passo con i tempi” ha rilevato il presidente di AMETI Roberto Ballina.

Il direttore del DFE Christian Vitta ha sottolineato l’importanza di aver creato “un polo della formazione che ha le carte in regola per diventare un fiore all’occhiello del Ticino. Formare dei ragazzi significa credere nel futuro e, soprattutto, consente di lanciare un messaggio positivo a tutto il Cantone”.

Gli hanno fatto eco sia il direttore della Divisione della formazione professionale Paolo Colombo “in Ticino, nella metalmeccanica, vi sono aziende di punta che hanno bisogno di nuove leve”, sia il sindaco di Bodio Stefano Imelli “il valore più grande della Svizzera sono i giovani e la loro formazione”.