CENTRO PROFESSIONALE ASSOCIAZIONE INDUSTRIE METALMECCANICHE TICINESI

Il Centro professionale AMETI si occupa della formazione professionale nel settore metalmeccanico.

Il modello di formazione Svizzero si basa su tre componenti: la scuola, il posto di lavoro e l'associazione di categoria.

Ci occupiamo della formazione mediante corsi interaziendali e corsi di perfezionamento. La frequenza ai corsi interaziendali é regolata dalla legge ed é obbligatoria. I corsi seguono un loro proprio regolamento edito dall'Associazione svizzera dell'industria metalmeccanica ed elettrica SWISSMEM e dall'Associazione svizzera dell'informatica.

PROFESSIONI E CORSI INTERAZIENDALI

Il polimeccanico e la polimeccanica fabbricano pezzi, utensili e dispositivi utilizzati nella produzione oppure assemblano apparecchi, macchine o installazioni. Il loro lavoro può essere svolto con macchine convenzionali oppure con macchine a controllo numerico da loro stessi programmate (torni, fresatrici, trapani, rettificatrici e centri di lavorazione).

Elaborano ordini o progetti, sviluppano soluzioni di costruzione, producono documentazione tecnica, costruiscono prototipi ed effettuano prove. Prendono parte attiva nella messa in esercizio di procedimenti di fabbricazione, nei lavori di pianificazione e di sorveglianza. Possono essere impiegati anche nella manutenzione. Collaborano essenzialmente con operatori in automazione, meccanici di produzione e progettisti meccanici.

Il meccanico e la meccanica di produzione AFC sono attivi nell'industria della lavorazione del metallo. Fabbricano singoli pezzi o pezzi in serie mediante diverse procedure di produzione, lavorano lamiere, assemblano elementi o apparecchi meccanici e assicurano la manutenzione delle installazioni di fabbricazione e di produzione. Lavorano in stretta collaborazione con polimeccanici, micromeccanici, operatori in automazione, elettronici e progettisti meccanici.

L'aiuto meccanico e l'aiuto meccanica CFP sono impiegati in aziende che lavorano i metalli, che costruiscono macchine, impianti e apparecchi. Eseguono semplici lavori di fabbricazione e sono in grado di manipolare attrezzi manuali, installazioni tecniche e strumenti di misura e di controllo. Durante i processi di lavoro collaborano al montaggio e alla manutenzione di macchine e impianti. Conoscono e applicano i principi di qualità dell’azienda. Sono portati a lavorare in gruppo.

In collaborazione con altri specialisti, il progettista meccanico e la progettista meccanica AFC progettano e realizzano pezzi singoli e gruppi di costruzioni per apparecchi, macchine o installazioni come pure utensili e dispositivi di produzione. Elaborano ordini, mansionari o parti di progetti. Redigono documentazioni relative alla produzione, al montaggio e al controllo ed elaborano i dati relativi alla produzione. Per il funzionamento e la manutenzione dei prodotti curano la stesura di relative istruzioni e documentazione. Collaborano sia con gli ingegneri e i tecnici che con i professionisti delle officine di produzione: polimeccanici, operatori in automazione, elettronici, meccanici di produzione, ecc. Utilizzano soprattutto i programmi informatici per la progettazione ed il disegno (programmi CAD).

L’operatore e l’operatrice in automazione si occupano della costruzione, della messa in servizio e della manutenzione di comandi elettrici, apparecchi, macchinari, impianti o sistemi di automazione (sistemi di produzione automatizzati, quadri di comando, quadri di distribuzione d'energia elettrica, ecc...). Svolgono la loro attività soprattutto nel settore dei comandi e della regolazione, della distribuzione di energia, dell’automazione industriale o della tecnologia dei procedimenti industriali. Progettano e programmano soluzioni per lavori di comando o automazione e producono le relative istruzioni e la relativa documentazione. Collaborano in particolar modo con ingegneri, elettronici, informatici, progettisti meccanici e polimeccanici.

L’operatore e l’operatrice in automazione si occupano della costruzione, della messa in servizio e della manutenzione di comandi elettrici, apparecchi, macchinari, impianti o sistemi di automazione (sistemi di produzione automatizzati, quadri di comando, quadri di distribuzione d'energia elettrica, ecc...). Svolgono la loro attività soprattutto nel settore dei comandi e della regolazione, della distribuzione di energia, dell’automazione industriale o della tecnologia dei procedimenti industriali. Progettano e programmano soluzioni per lavori di comando o automazione e producono le relative istruzioni e la relativa documentazione. Collaborano in particolar modo con ingegneri, elettronici, informatici, progettisti meccanici e polimeccanici.

L'elettronico e l'elettronica sviluppano, installano e mettono in funzione circuiti, dispositivi di comando o di controllo e programmi informatici necessari al funzionamento di apparecchi elettronici dotati di microprocessore (strumenti medici, cellulari, gestione elettronica centralizzata del riscaldamento, dell'illuminazione, apertura delle porte, elettrodomestici, ecc...). Partecipano all’elaborazione di ordini e progetti, ai lavori di pianificazione e di controllo relativi ai processi di fabbricazione di prodotti elettronici e producono documenti tecnici. Collaborano con tecnici e ingegneri e sono in contatto con polimeccanici, progettisti meccanici, operatori in automazione e informatici.

L’informatico e l’informatica sono chiamati a integrare, configurare, testare e assemblare sistemi informatici nelle aree hardware e software oltre che saperne eseguire la manutenzione. L’attività principale comprende la gestione e configurazione dell’hardware, sistemi e reti e della parte software, moduli, interconnessioni, trasmissione ed elaborazioni di dati di qualsiasi genere e con qualsiasi metodo.

L'addetto e l'addetta all'informatica effettuano autonomamente, in base a liste di controllo e secondo le istruzioni, installazioni standard e lavori di manutenzione su postazioni informatiche e periferiche. Eliminano semplici errori. Assistono la clientela. Gestiscono e aggiornano siti web. Lavorano in modo sistematico e rispettoso dell'ambiente.

Il mediamatico e la mediamatica analizzano le esigenze particolari dei vari tipi di clienti in materia di tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC): ordinatori personali, programmi informatici, server, reti e periferiche multimediali (stampanti, fax, scanners, webcams, ecc.). Consigliano gli utenti e, se necessario, affidano agli specialisti dei singoli settori (informatici, ingegneri, tecnici) la progettazione e il relativo preventivo. Vendono quindi il servizio al cliente e ne seguono la realizzazione.

L'armaiolo e l'armaiola sono per lo più occupati nei negozi specializzati nei quali vendono, riparano e provvedono alla manutenzione delle armi da fuoco. Coloro che invece sono attivi negli arsenali, controllano e riparano pezzi di ricambio per le armi di ordinanza svizzera.

L'agente tecnico e l'agente tecnica di materie sintetiche si occupano della trasformazione industriale dei materiali polimerici in prodotti finiti o semi finiti. Gran parte degli oggetti con i quali giornalmente siamo a contatto, sono realizzati con tali materiali: telefoni, cellulari, elettrodomestici, calcolatrici, computer, sci, giocattoli, rivestimenti di pavimenti e altro. La produzione è effettuata con l'ausilio di apparecchiature speciali semi o completamente automatiche.

TORNA SU